la cui comunicazione umana interattiva spiegata da harry potter. automotivazione

La Comunicazione Umana Interattiva spiegata da Harry Potter

Expecto Patronum, ovvero il coraggio dell'automotivazione

Bentornati alla nostra rubrica alla scoperta magia che c’è in noi, con l’ aiuto del giovane mago Harry Potter.

Siamo nuovamente al terzo anno di Harry nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, raccontato nel volume Harry Potter e il prigioniero di Azkaban.
A causa di un incombente pericolo, la prigione dei maghi oscuri Azkaban invia a Hogwarts alcune delle sue guardie, i dissennatori , per sorvegliare gli studenti. I dissennatori risultano essere però molto inquietanti per i ragazzi della scuola: chiunque li abbia nei dintorni, infatti, inizia a sentirsi triste e a rievocare brutti ricordi. I dissennatori, infatti, nella prigione di Azkaban hanno il compito di sopire i maghi oscuri lì incarcerati facendo leva sui loro brutti ricordi, e schiacciandoli con la loro stessa tristezza e colpa.

Harry è particolarmente sensibile alla negatività dei dissennatori, perché porta in sé un ricordo molto più triste dei suoi compagni di scuola: l’assassinio dei suoi genitori, per mano del mago oscuro Lord Voldemort. Per questo il professor Lupin, suo insegnante di Difesa contro le Arti Oscure, si propone di insegnargli un incantesimo capace di allontanare i dissennatori, l’Incanto Patronus.

Dice Lupin: “Il Patronus è una specie di forza positiva e per il mago che ne evoca uno funziona come schermo (…) Per far sì che funzioni devi concentrarti su un ricordo, non un ricordo qualsiasi,  uno molto felice, di grandissima intensità (…) lascia che ti invada, abbandonati a esso”.

Come potrete vedere nel video qui sotto, Harry fatica parecchio prima di riuscire nell’incantesimo, ancora sopraffatto dai pensieri negativi. Ma pensateci: quanto ci riesce più facile rimanere a crogiolarci nei brutti pensieri piuttosto che reagire con positività agli eventi? Svoltare il modo di pensare e vedere le cose richiede grande volontà ed energia, ma sono lieta di dirvi che è più facile di quanto pensiate. Ecco un trucco, o meglio, un incanto.

Chiudete gli occhi e visualizzate con ricchezza di dettagli ciò che vi ha reso tristi, sofferenti, demotivati. Avete chiara la scena? Sentite l’ insicurezza, la paura, la mortificazione, il disagio, la vergogna, qualunque cosa sia? Bene, ora, sempre a occhi chiusi, tenete la scena di fronte a voi e evocate il vostro patronus. Pensate a quella volta che vi siete comportati in un modo di cui vi sentite fieri. Guardate la scena e applicatela sopra la scena di prima, quella triste, fino a farla sparire. Sentite e rivivete l’ emozione del ricordo positivo: sicurezza, amore di sé, fiducia, soddisfazione, lasciatevene pervadere, abbandonatevici. Quando ve la sarete goduta abbastanza, aprendo gli occhi, avrete cambiato umore e prospettive, perché avrete cambiato le emozioni che stavate vivendo. E se non vi viene in mente nulla di positivo…be’, immaginatelo, immaginatevi esattamente come vorreste essere. Se lo potete pensare, lo potete fare.

Ecco la magia, ecco l’incanto, il magico potere: appropriarci delle nostre emozioni, decidere con quale approccio affrontare le cose, cambiare il filtro attraverso cui vediamo la realtà. Usate il positivo come scudo verso ogni avversità. Ma dovete crederci…perché la magia si rivela a coloro che sono pronti ad accoglierla, i veri maghi.

Maddalena Sarotto

Copertina a cura di Maddalena Sarotto

Le opere citate sono proprietà dei rispettivi autori, riprodotte per scopo di discussione in conformità con l’articolo 10 della Convenzione di Berna, gli articoli 70, Legge 22 aprile 1941 n. 633 e D.L. n. 68 del 9 aprile 2003 della legge italiana

Iscriviti alla Newsletter

* Richiesto

Voglio conoscere le novità di UPE tramite:

 

Cliccando su “Iscriviti” accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo l’informativa sulla privacy e accetti di ricevere la newsletter mensile della nostra Università. Indicando la regione e il tuo nome, riceverai le notizie personalizzate, relative alla regione selezionata.
Puoi disiscriverti in ogni momento cliccando sul link in fondo alle nostre email.

 

Utilizziamo Mailchimp come nostra piattaforma marketing. Cliccando “Iscriviti”, acconsenti che le tue informazioni siano trasferite a Mailchimp per essere elaborate. Leggi qui a proposito del trattamento privacy di Mailchimp.

Può interessarti anche...

la cui comunicazione umana interattiva spiegata da harry potter. automotivazione
Mi apro alla chiusura, ovvero la Rinascita
la cui comunicazione umana interattiva spiegata da harry potter. automotivazione
Luce e oscurità, ovvero l’accettazione di sé
la cui comunicazione umana interattiva spiegata da harry potter. automotivazione
Riddikulus, ovvero la capacità di sdrammatizzare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.