la cui comunicazione umana interattiva spiegata da harry potter. automotivazione

La Comunicazione Umana Interattiva spiegata da Harry Potter

Riddikulus, ovvero la capacità di sdrammatizzare

Bentornati alla rubrica Upe in cui impariamo a fare piccole magie.
Oggi accompagniamo il giovane Harry Potter nel suo terzo anno alla Scuola di magia e Stregoneria di Hogwarts, raccontato nel libro Harry Potter e il prigioniero di Azkaban. Si tratta di un anno particolarmente formativo per Harry, grazie a un nuovo e preparato insegnante di Difesa contro le Arti Oscure, il professor Lupin.
In una delle sue lezioni, il professore introduce il molliccio, una creatura pericolosa non tanto per motivi di aggressività, quanto per la sua capacità di assumere la forma della più grande paura di chi gli sta di fronte, terrorizzandolo.
Avete paura dei topi? Il molliccio assumerà la forma di topo. Temete il capo infuriato? Il molliccio si trasformerà in lui. Durante la lezione, il professor Lupin sottopone i suoi studenti a un incontro ravvicinato con un molliccio, che assume la forma di tutte le loro paure.
Come si sconfigge? Pensando a un modo per rendere ridicola la propria paura e dicendo “Riddikulus!!”. Ad esempio, immaginare che il capo infuriato scivoli su una buccia di banana mentre sbraita. Nel video di seguito vedrete molti esempi di Riddikulus, e notate l’allegria della musica messa dal professore nel grammofono – una buona musica, si sa, contribuisce a tenere alto l’umore.
Che cose ci insegna questo? A capire quanto non sia ciò che ci accade, in sé, a farci sentire in un modo piuttosto che in un altro, ma come noi reagiamo a quell’evento.
Un capo abituato ad infuriarsi probabilmente non cambierà per noi, ma noi possiamo cambiare il modo di vederlo.
Prendete tutto ciò che vi angustia, cambiatene qualche particolare in modo comico, e rendete divertente qualunque situazione. È solo nella vostra testa? Si, ma su quella testa ci sono gli occhi con cui guardiamo il mondo.

Maddalena Sarotto

Copertina a cura di Maddalena Sarotto

Le opere citate sono proprietà dei rispettivi autori, riprodotte per scopo di discussione in conformità con l’articolo 10 della Convenzione di Berna, gli articoli 70, Legge 22 aprile 1941 n. 633 e D.L. n. 68 del 9 aprile 2003 della legge italiana

Iscriviti alla Newsletter

* Richiesto

Voglio conoscere le novità di UPE tramite:

 

Cliccando su “Iscriviti” accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo l’informativa sulla privacy e accetti di ricevere la newsletter mensile della nostra Università. Indicando la regione e il tuo nome, riceverai le notizie personalizzate, relative alla regione selezionata.
Puoi disiscriverti in ogni momento cliccando sul link in fondo alle nostre email.

 

Utilizziamo Mailchimp come nostra piattaforma marketing. Cliccando “Iscriviti”, acconsenti che le tue informazioni siano trasferite a Mailchimp per essere elaborate. Leggi qui a proposito del trattamento privacy di Mailchimp.

Può interessarti anche...

la cui comunicazione umana interattiva spiegata da harry potter. automotivazione
Expecto Patronum, ovvero il coraggio dell’automotivazione
la cui comunicazione umana interattiva spiegata da harry potter. automotivazione
La C.U.I. spiegata da Harry Potter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.