Essere "paziente" comunicazione medico paziente

Essere "paziente"

AudioBlog

Mi chiamo Alessandra Potestia, sono una dipendente dell’Azienda Sanitaria Locale di Alba CN2, ma soprattutto, in questo ultimo periodo, sono stata una “paziente”.

Lo scrivo tra virgolette, perché, chi mi conosce, sa bene che la pazienza non è sempre stata una mia virtù, ma ho cercato di acquisirla con il tempo.

Prima di questi mesi, non avevo mai avuto bisogno seriamente di un medico, ma la vita ci sorprende sempre, così improvvisamente ho iniziato questa nuova avventura.

Ho deciso fin da subito che avrei colto solo ciò che di bello ne sarebbe scaturito, e di cose positive ne sono successe!

Sia nel privato, sia nei rapporti interpersonali.

Per esempio ho incontrato delle persone davvero speciali: la mia compagna di stanza, la signora Franca, con cui ho condiviso molto altro che una semplice camera d’ospedale. Franca è un’insegnante e credetemi è la prof che tutti desidererebbero avere!

Una cara amica che non vedevo da tantissimo tempo, e con cui mi sono ritrovata a vivere la stessa esperienza.

E un medico, che mi ha accompagnata durante tutto questo mio percorso.

Avrei piacere di ringraziare tutti pubblicamente.

In particolare il Dr. Raffaele Seghesio, Dirigente Medico presso il reparto di chirurgia, per la sua professionalità, la sua competenza, né ovvie né scontate, ma anche per la sua estrema disponibilità, la sua costante presenza e per essere “Umano”.

Sono anni che dedico la mia vita all’associazione Università Popolare Evoluzione Umana e che mi adopero per portare nel nostro territorio corsi di comunicazione umana interattiva, in particolare nelle scuole, ma non solo.

La Comunicazione Umana Interattiva ha come obiettivo proprio quello di migliorare le relazioni tra le persone.

Conosco l’importanza di ciò che mi sta così tanto a cuore ed ora l’ho esperito anche in prima persona, come paziente.

Aver incontrato personale oltre che qualificato professionalmente, profondamente umano, ha per me avuto un valore aggiunto inestimabile.

Insieme a loro, vorrei anche ringraziare le fisioterapiste con cui ho avuto il piacere di relazionarmi e che mi hanno presa in carico: grazie di cuore!

Ad ogni persona che ho incontrato nei meandri del nostro nuovo ospedale e che mi ha rivolto un sorriso, di cui non conosco né nome né cognome, va la mia profonda gratitudine, perché quando si passa da questa parte anche un sorriso è importante. In realtà lo è sempre, ma ancora di più in questi momenti.

Infine ringrazio la mia azienda e la Direzione per i professionisti e le strutture all’avanguardia, perché nonostante il periodo storico che a volte ha compromesso l’organizzazione per le attese, funziona. Sono certa che la stessa, sensibile ai propri utenti, farà il possibile per migliorare sempre.

Alessandra Potestia

Voce di Andrea Di Cosola

Può interessarti anche...

Strategie Mentali: Cambiare il modo di pensare | Guida Pratica comunicazione medico paziente
Strategie Mentali: Cambiare il modo di pensare | Guida Pratica
Silhouette di una mano che forma un cuore contro uno sfondo bicolor rosa e bianco con il testo 'L'amore per sé è un superpotere
Parlare da soli non è più follia
Uomo che rivela il suo autentico sé rimuovendo la maschera di carnevale, simboleggiando il coraggio di essere se stessi, l'autoaccettazione e l'espressione della propria identità.
La maschera di se stesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.