Un contributo di Denise Silvestri

Il Discobolo di Mirone e Comunica Sport

Questa volta non di un dipinto o affresco ma di una statua si parla, non una semplice statua piuttosto l’archetipo, padrone delle proprie capacità a cui ogni atleta tende a voler arrivare durante la propria vita sportiva.

Il Discobolo di Mirone (480 – 460 a.C.) è una delle opere più belle dell’antica Grecia, un racconto su marmo che ancora ad oggi giunge a noi, comunicandoci l’equilibrio dell’ essere umano in movimento che è impegnato nell’azione ma allo stesso tempo presente. Per meglio rendere il concetto: una calma Il discobolo di mirone rappresenta la comunicazione efficace verso noi stessiinteriore, carica di potenza  che dialoga con l’eternità. Non rigida e contratta, ma nel pieno flusso pronta ad esprimersi, un fermo immagine in azione volendola vedere da un punto di vista cinematografico.

Il Discobolo rappresenta tutta quella tecnica e capacità per raggiungere la quale ci vuole una vita di lavoro per poi contestualmente applicarla non solo a livello di pensiero, ma di azione durante la propria perfomance sportiva agonistica o non.

Ma cosa si sarà mai detto questo Discobolo per essere così presente, ma allo stesso tempo potenza ed eleganza che si manifesta?

Ancora una volta il segreto e la chiave di come interagiamo con il mondo e noi stessi è la COMUNICAZIONE. L’ascolto di se stessi, del proprio corpo, dei propri pensieri è fondamentale perché quello che ci diciamo può farci vincere o demolire in partenza e chi pratica sport sa quanto questo sia vero sa quanto è importante determinare i propri obiettivi, saperli visionare, sapersi motivare. Non meno importante è acquisire una capacità di dialogo con se stessi che porti a vedere le proprie paure e superare i limiti nei momenti difficili  e soprattutto entrare in dialogo con gli altri quando si è parte di un team, di una squadra, di un gruppo.

La comunicazione avviene sempre in interazione, per questo è COMUNICAZIONE UMANA INTERATTIVA ed essendo tale attraverso essa si possono scoprire quali risorse, talenti ancora ci sono dentro se stessi, come tirarli fuori e come raggiungere gli obiettivi prefissati anche in un contesto di gruppo in cui magari non si è per forza il leader del gruppo, ma esserlo di se stesso portando quel quid in più al gruppo che porti alla vittoria e alla conquista della meta prefissata.

Sembrano discettazioni poetiche molto belle, ma lontane nella pratica ma anche qui c’è un piccolo colpo di scena… è possibile fare pratica di tutto questo e divenire bravi! Come?  L’Università Popolare Per l’Evoluzione Umana mette a disposizione di tutti gli sportivi, coach, allenatori operanti nel mondo dello sport di migliorare o implementare la loro formazione attraverso il corso Comunica Sport.

Formazione che unisce l’ambito della performance sportiva a quella comunicativa così da essere completa a 360° e soprattutto che consente di ottenere migliori e maggiori risultati perché sappiamo che grandi si diventa allenandosi.


 

Tutte le opere contenute nel sito sono proprietà dei rispettivi autori.
UPE dichiara di rispettare la Legge 22 aprile 1941 n°633 sul diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio.

Immagine di copertina a cura di Maddalena Sarotto

Può interessarti anche...

The science of happiness – Cercare il lato positivo
Una lettera per te
La C.U.I.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.