Come se fossi stata dentro un bozzolo diario covid

Come se fossi stata dentro un bozzolo

Nel tardo pomeriggio sono uscita sul balcone e c’era un sole meraviglioso, proprio altezza occhi (io abito al secondo piano di un palazzo). Non riuscivo a distogliere lo sguardo.

Una vocina nella testa (i soliti luoghi comuni) mi dice: “fissare il sole fa male agli occhi”, ma il mio desiderio di guardare quel sole era proprio grande ed ho pensato che ero sempre in tempo a distogliere lo sguardo se mi avesse dato fastidio.

Ho continuato a fissare il sole e ho iniziato a vedere la circonferenza di un azzurro brillante che si alternava ad un rosa intenso, quasi fluorescente. Due colori brillanti magnifici che si irradiavano anche all’esterno del sole, portando chiarezza e nitidezza tutt’intorno. Per un attimo ho avuto la sensazione di essere là. Mentre il sole tramontava dietro alla collina, i due colori all’interno non erano più nitidi ma si univano per formare un colore lilla, viola tenue.

Non so spiegare la sensazione che ho provato, sembravo una bambina, mi sono sentita viva, parte di quella meraviglia.

Sono felice di aver dato retta al mio sentito invece che alla paura, perché avrei perso un’esperienza meravigliosa.

Ho pensato che ogni volta che mi sento giù voglio pensare a come mi sono sentita su quel balcone a contemplare quel sole meraviglioso che mi ha regalato quei colori, quei movimenti senza chiedere niente in cambio. Vorrei anche io riuscire a dare così. In tante scritture dicono: “come fuori, così dentro” oppure “come in alto, così in basso”… è vero!!!

Sono ottimista e penso che, nonostante le difficoltà che si possono presentare, noi abbiamo, grazie alla scuola che stiamo facendo e alla buona volontà, tutti gli strumenti per affrontarle. Qualche anno fa non avrei avuto questa certezza. Adesso mi sento forte e sento che la strada che sto percorrendo è giusta, mi sento stabile e serena.

 

Venerdì mattina abbiamo ripetuto i tamponi io, mia figlia e mio marito… e sono negativi!!

Questa notizia mi riempie di gioia, sono guarita ed ho anche gli anticorpi contro il virus!! Hahaha

Mi sento come se fossi stata dentro un bozzolo, il giusto tempo per elaborare e prendere coscienza e comprendere quali sono le cose che contano per me.

Mi sento diversa, più matura, più sicura e più libera, sono in linea con quello che sento. Ritorno al mondo con una consapevolezza diversa di chi sono e di cosa voglio, e sono pronta a prendermi la responsabilità della mia vita e delle mie decisioni. Non ho più bisogno degli alibi del passato.

Adesso aspetto il via per poter circolare liberamente, volare come una farfalla!!!

 

Giovedì ricomincio a lavorare!!

Vi terrò aggiornati sul rientro.

Ciao, Monica

Monica Franco

Iscriviti alla Newsletter

* Richiesto

Voglio conoscere le novità di UPE tramite:

 

Cliccando su “Iscriviti” accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo l’informativa sulla privacy e accetti di ricevere la newsletter mensile della nostra Università. Indicando la regione e il tuo nome, riceverai le notizie personalizzate, relative alla regione selezionata.
Puoi disiscriverti in ogni momento cliccando sul link in fondo alle nostre email.

 

Utilizziamo Mailchimp come nostra piattaforma marketing. Cliccando “Iscriviti”, acconsenti che le tue informazioni siano trasferite a Mailchimp per essere elaborate. Leggi qui a proposito del trattamento privacy di Mailchimp.

Può interessarti anche...

Ritornare al mondo - parte 2 diario covid
Ritornare al mondo – parte 2
Ritornare al mondo - parte 1 diario covid
Ritornare al mondo – parte 1
il giudizio, il perdono e la rivoluzione diario covid
il giudizio, il perdono e la rivoluzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.