Tutto può cambiare di John Carney tutto può cambiare

Tutto può cambiare di John Carney

Titolo: Tutto Può Cambiare

 

Regia: John Carney

 

Anno: 2014

 

Cast: Keira Knightley, Mark Ruffalo, Hailee Steinfeld, Adam Levine, James Corden

 

Genere: Commedia Musicale

 

Luogo: New York

 

Trama: Dan è un produttore discografico divorziato e ormai finito sul lastrico, cacciato dalla sua stessa etichetta. Una sera in un pubTutto può cambiare di John Carney tutto può cambiare vede suonare e cantare una ragazza molto talentuosa, Greta: in lei vede una nuova voce fresca da poter proporre alla sua etichetta. Anche dopo essere riuscito a convincerla a non partire, perché aveva appena subito un tradimento dal suo ragazzo ormai diventato un cantante molto popolare, non riesce però a convincere i produttori a proporle un contratto, così decide di imbarcarsi in un progetto molto ambizioso: produrre un album senza nessun fondo finanziario, registrando le canzoni fra le strade di New York e con musicisti di strada, tra i suoni e le voci della città.

Entrambi intraprendono con tutto il cuore e la passione un viaggio che li porterà a riscoprire un amore sincero per la musica, qualcosa che avevano perso nel loro percorso e che avevano totalmente dimenticato, riuscendo a rimettere insieme anche i pezzi della propria vita.

 

Ancora una volta ci ritroviamo davanti a grandi passioni e sogni nell’ambito musicale. Questa volta però i protagonisti combattono contro un tipo particolare di ambizione che sta togliendo l’anima e il cuore alla musica: quella che vede soltanto i soldi nelle canzoni e la quantità a scapito della qualità. Dan e Greta mantengono ancora quell’anima genuina e profonda della musica, cercando di suonarla per il piacere di farlo, lavorando sulla qualità e sulla verità delle canzoni che scrive Greta senza il minimo interesse per i profitti o per la fama. Rappresentano quello che ancora c’è di buono nell’industria discografica; come in una delle scene più belle dove Dan e Greta camminano per le strade di New York di notte ascoltando le rispettive librerie musicali, condividendo gusti e passioni e ricordandoci il potere magico della musica di riuscire a cambiare ogni cosa: anche le scene più banali della vita quotidiana, con il sottofondo musicale, diventano qualcosa di spettacolare e di magnifico.

 

Voto: 9/10

Andrea Andolfo

Le opere citate sono proprietà dei rispettivi autori, riprodotte per scopo di discussione in conformità con l’articolo 10 della Convenzione di Berna, gli articoli 70, Legge 22 aprile 1941 n. 633 e D.L. n. 68 del 9 aprile 2003 della legge italiana

Può interessarti anche...

Crazy, Stupid, Love di Glenn Ficarra e John Requa tutto può cambiare
Crazy, Stupid, Love di Glenn Ficarra e John Requa
Non è romantico? di Todd Strauss-Schulson tutto può cambiare
Non è romantico? di Todd Strauss-Schulson
Yes Man di Peyton Reed tutto può cambiare
Yes Man di Peyton Reed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.