Tutti i futuri possibili relazione tra postura ed emozioni

Tutti i futuri possibili

Guida pratica per la realizzazione del futuro

È ora che voi tutti sappiate la verità. Tutto ciò che vi circonda, tutto quello che vi dicono, tutto ciò che chiamate realtà, semplicemente non è che un frammento della realtà e soprattutto non è la verità.

Sono certo che i più svegli di voi in questo periodo di “pandemia mediatica” abbiano notato come troppo spesso le notizie propinateci giornalmente avessero evidenti imprecisioni, contraddizioni quotidiane, risposte evasive, mancanza di reale verità. Sono certo che i più sensibili tra voi si siano fatti domande del tipo “ma perché ho come l’impressione che mi stiano nascondendo qualcosa?”.

Qualcuno avrà detto “c’è in atto un complotto da parte di eminenze oscure per renderci schiavi e controllati…”.

Sono certo che i più attenti tra voi abbiano pensato “non mi dicono la verità…sembra come intravedessi una volontà che orchestri tutto ciò”.

Ora, da qui in avanti, quello che troverete in questi miei scritti vi cambierà totalmente il punto di vista, i vostri occhi e le vostre orecchie vedranno e ascolteranno cose che non son descrivibili se non vivendole. Sarete come Alice nel paese delle meraviglie, dove tutto è totalmente diverso da ogni cosa che abbiate vissuto prima d’ora, folle, spaventoso, meraviglioso, ma tremendamente vero.

Potete smettere di leggere e pensare di me ciò che volete, tornare alle vostre sicurezze, alle vostre abitudini, alle vostre vite più o meno serene, al “tutto andrà bene”, oppure andare oltre lo specchio per vedere quanto è profonda la tana del Bianconiglio e cambiare definitivamente, come Alice.

Non si può tornare indietro, la verità fa luce su tutte le menzogne ed i suoi alibi.

“Pillola rossa o pillola blu?” chiedeva Morpheus a Neo nel famoso incontro in MATRIX, un film che anni fa per primo proponeva una visione diversa della nostra realtà.

Dove macchine ed uomini si combattevano da centinaia di anni. Dove le macchine coltivavano gli esseri umani per utilizzarli come “batterie”, lasciando le loro menti in un sogno continuo. In questo sogno gli uomini credevano di essere liberi ma erano prigionieri di un software chiamato Matrix. “Pillola blu o pillola rossa?” chiedo ora io prendendo a prestito l’iconica frase.

Quello che troverete non sarà Matrix ma molto, molto più incredibile.

QUALE FUTURO, TRA GLI INFINITI FUTURI POSSIBILI, VOLETE PER VOI E PER TUTTI GLI ESSERI UMANI A VOI COLLEGATI?

Comitato Scientifico UPE

Iscriviti alla Newsletter

* Richiesto

Voglio conoscere le novità di UPE tramite:

 

Cliccando su “Iscriviti” accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo l’informativa sulla privacy e accetti di ricevere la newsletter mensile della nostra Università. Indicando la regione e il tuo nome, riceverai le notizie personalizzate, relative alla regione selezionata.
Puoi disiscriverti in ogni momento cliccando sul link in fondo alle nostre email.

 

Utilizziamo Mailchimp come nostra piattaforma marketing. Cliccando “Iscriviti”, acconsenti che le tue informazioni siano trasferite a Mailchimp per essere elaborate. Leggi qui a proposito del trattamento privacy di Mailchimp.

Può interessarti anche...

La percezione del tempo percezione del tempo
La percezione del tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.