olio essenziale che cosa è?

Olio essenziale di lavanda

L’olio essenziale di Lavanda è assolutamente l’olio essenziale più popolare, il più venduto e studiato al mondo. Il suo nome

Olio essenziale di lavanda

scientifico è Lavandula Angustifolia, ma viene comunemente chiamata lavanda vera o lavanda officinale. È importante non confonderla né con la lavanda spica (lavandula latifolia) né tantomeno con il lavandino (ibrido molto più economico tra le due specie di lavanda). Servono circa 100 kg di fiori di lavanda per estrarre circa 600/700 ml del suo olio essenziale!

La Lavanda vera produce un olio essenziale fantastico ed estremamente versatile. Con il suo profumo floreale, dolce e delicato è molto usata nella cosmetica e profumeria. Ma non solo!Grazie soprattutto ai suoi due principali componenti che sono il linalolo e l’acetato di linalile presenti in grandi concentrazioni, l’olio essenziale di lavanda può contare tante proprietà tra cui: analgesico, anticoagulante, anticonvulsivo, antidepressivo, antistaminico, antinfiammatorio, antinfettivo, antifungino, antisettico, antispasmodico, rigenerante e sedativo. E potrei ancora andare avanti.

La lavanda è perfetta per chi ha la pressione alta, rinforza e calma il cuore, per le punture di insetti, per chi ha insonnia, è calmante e sedativa, per le cicatrici, vesciche e piaghe, per le scottature in generale e ustioni, è un ottimo idratante per la pelle secca e anche per i capelli, utile nel caso di forfore e dermatiti, rasserenante, utile in caso di ansia, dolori e infiammazioni, artrite, allergie tra tanti altri usi.

Un olio 100% puro di lavanda vera può essere usato con molta sicurezza sia in modo aromatico, topico sia per uso interno. Bisogna stare attenti ai dosaggi e alla sensibilità della persona alla lavanda. Una regola d’oro sull’uso degli oli è: meno è meglio che più.

Se una persona potesse avere un solo olio essenziale a casa, ecco dovrebbe avere quello di lavanda! Nel dubbio si usa la lavanda!

Sono arrivata al mondo degli oli essenziali perché cercavo qualcosa che mi aiutasse in una cicatrizzazione e mi è stata consigliata una pomatina a base di olio di lavanda e devo dire che è stata fantastica. A casa lo usiamo tantissimo ed è diventato l’olio preferito dei miei bambini, che hanno sempre avuto difficoltà a dormire e adesso lo usiamo tutte le notti per farli addormentare passando qualche goccia diluita nell’olio di cocco sulle piante dei piedi e petto e in diffusione nell’aria.

La cosa che più amo degli oli essenziali è che puoi “comunicare” con loro attraverso il loro profumo. Le emozioni che il profumo di ciascun olio ti causa sono molteplici. Diffondere olio essenziale di lavanda per la casa a me lascia quell’atmosfera di calma, accoglienza, serenità e delicatezza. E a te, cosa suscita?

Renata Bocchetti

Iscriviti alla Newsletter

* Richiesto

Voglio conoscere le novità di UPE tramite:

 

Cliccando su “Iscriviti” accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo l’informativa sulla privacy e accetti di ricevere la newsletter mensile della nostra Università. Indicando la regione e il tuo nome, riceverai le notizie personalizzate, relative alla regione selezionata.
Puoi disiscriverti in ogni momento cliccando sul link in fondo alle nostre email.

 

Utilizziamo Mailchimp come nostra piattaforma marketing. Cliccando “Iscriviti”, acconsenti che le tue informazioni siano trasferite a Mailchimp per essere elaborate. Leggi qui a proposito del trattamento privacy di Mailchimp.

Può interessarti anche...

olio essenziale che cosa è?
Olio essenziale di menta piperita
olio essenziale che cosa è?
Oli essenziali: essenze che comunicano con il nostro organismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.