L’Integrazione della polarità

L’Integrazione della polarità

Parte 2

Riprendiamo la spiegazione del concetto di integrazione e del vero scopo del grande gioco dell’evoluzione.

L’altra grande sfida è la credenza di voler stare nella Luce.

La Luce è come una vacanza su un’isola tropicale. È troppo spesso una fuga dallo stress e sollecita la crescita spirituale, rischiando di creare un eccessivo distacco dalla realtà propria dell’incarnazione.

La credenza che devo combattere il buio, il lato oscuro, per stare perennemente nella Luce, è estremamente inopportuna perché significherebbe polarizzarsi a quell’estremo.

Polarizzarsi sugli estremi delle possibili variazioni vibrazionali, significa ristagnare nell’evoluzione spirituale. Questo, per esempio, rischia di ridurre drasticamente anche la capacità di procreare, dato che la forma fisica si incrina emotivamente e per generare vita il bilanciamento di forze opposte è indispensabile

Per raggiungere la nostra meta, noi tutti recitiamo i ruoli che sono del Buio, e quelli che sono della Luce.

Altrimenti, non potremmo integrarci, perché non avremmo lesperienza di questi opposti. Essendo artefici, co-creatori della nostra realtà, è facile comprendere il perché ci attiriamo spesso situazioni, persone, eventi, utili alla nostra evoluzione.

Il grande gioco dell’evoluzione è questo, semplicemente un aumento di consapevolezza, dove l’integrazione degli opposti è il filo conduttore che attraversa tutte le dimensioni, che tocca tutto il creato di questo universo, ogni essere vivente, ogni particella sub atomica, ogni sistema stellare dell’universo nel quale abbiamo deciso di vivere.

Ed eccoci qui oggi, in un altro processo di ascensione. Non è il primo processo di ascensione planetaria che si gioca in questo universo e che senza entrare nel dettaglio (sarà oggetto di altri articoli) non è andato a buon fine. Vi anticipo solo che le prime due Terre non ce la fecero mai a raggiungere questa ascensione (e sono certo che tra voi che state leggendo alcuni sono stati testimoni di ciò).

Dove abbiamo mancato è nella compassione e accettazione degli altri, diversi da noi.  Abbiamo imparato che polarizzare o verso la Luce o verso l’Oscurità non ci permette di sentire compassione e mantenere la pace.  Solo attraverso l’integrazione della Luce e dell’Oscurità dentro di noi e delle loro manifestazioni nella nostra realtà, potremmo compiere il Terzo Grande Esperimento con successo lasciando intatto il pianeta e tutte le razze.

Comitato Scientifico UPE

Iscriviti alla Newsletter

* Richiesto

Voglio conoscere le novità di UPE tramite:

 

Cliccando su “Iscriviti” accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo l’informativa sulla privacy e accetti di ricevere la newsletter mensile della nostra Università. Indicando la regione e il tuo nome, riceverai le notizie personalizzate, relative alla regione selezionata.
Puoi disiscriverti in ogni momento cliccando sul link in fondo alle nostre email.

 

Utilizziamo Mailchimp come nostra piattaforma marketing. Cliccando “Iscriviti”, acconsenti che le tue informazioni siano trasferite a Mailchimp per essere elaborate. Leggi qui a proposito del trattamento privacy di Mailchimp.

Può interessarti anche...

Il tempo che vola e il tempo che non passa mai tempo non passa mai
Il tempo che vola e il tempo che non passa mai
Pensare con il cuore Cuore
Pensare con il cuore
relazione tra postura ed emozioni
Postura ed emozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.