Carrie Pilby di Susan Johnson carrie pilby

Carrie Pilby di Susan Johnson

Titolo: Carrie Pilby

 

Regia: Susan Johnson

 

Anno: 2016

 

Cast: Bel Powley, Vanessa Bayer, Colin O’Donoghue, William Moseley, Nathan Lane ecc.

 

Genere: Commedia, Dramma

 

Luogo: New York

 

Trama: Carrie è una ragazza prodigio che, dopo essersi laureata ad Harvard precocemente, vive da sola a New York in unCarrie Pilby di Susan Johnson carrie pilby appartamento in affitto passando le sue giornate a leggere libri e senza parlare con nessuno se non con il suo psicologo. Ha problemi a relazionarsi con le persone e a vivere le sue emozioni profondamente e decide di mettersi in gioco ponendosi degli obiettivi. Così trova lavoro come correttrice di bozze in uno studio legale, si compra un pesce rosso e finisce per frequentare un ragazzo (anche se era partita con l’intenzione di volerlo smascherare nel suo tentativo di tradire la propria fidanzata). Tutto ciò le farà vivere situazioni in cui dovrà per forza fare i conti con il suo passato, elaborare alcuni dolori che aveva messo da parte e finalmente andare avanti e incominciare a vivere sul serio.

 

 

Che io abbia un debole per le storie ambientate a New York, i personaggi alquanto spigliati e complicati e con un tocco di ironia della Grande Mela, penso sia ormai abbastanza chiaro a tutti voi, e non potrei evitare di mettere nel mio catalogo anche questo film. Come spesso accade per i film migliori, questo è stato per me una grande sorpresa, un film inaspettato di cui non avevo mai sentito parlare e in cui mi ci sono ritrovato in varie parti. È una storia di formazione post adolescenziale d’altronde, ma non serve avere per forza diciotto, diciannove o vent’anni per comprendere e ridere insieme a questa ragazza un po’ stravagante. Chiunque abbia avuto un incidente di percorso nella propria vita, si senta un po’ spaesato e disorientato o non conosca ancora il suo posto nel mondo, può benissimo imparare molto, ridere e commuoversi insieme a questo film.

 

Voto: 8/10

Andrea Andolfo

Le opere citate sono proprietà dei rispettivi autori, riprodotte per scopo di discussione in conformità con l’articolo 10 della Convenzione di Berna, gli articoli 70, Legge 22 aprile 1941 n. 633 e D.L. n. 68 del 9 aprile 2003 della legge italiana

Può interessarti anche...

Crazy, Stupid, Love di Glenn Ficarra e John Requa carrie pilby
Crazy, Stupid, Love di Glenn Ficarra e John Requa
Tutto può cambiare di John Carney carrie pilby
Tutto può cambiare di John Carney
Non è romantico? di Todd Strauss-Schulson carrie pilby
Non è romantico? di Todd Strauss-Schulson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.