Scienza e filosofia

Perché la scienza ha bisogno della filosofia

Il grande fisico Stephen Hawking sosteneva che i filosofi non sono riusciti a tenere il passo con il progresso delle teorie scientifiche, e dunque dichiarava morta in qualche modo la filosofia. A dispetto di questa affermazione, negli ultimi anni si è assistito ad un maggiore interazione e collaborazione fra scienziati e filosofi che stanno riscoprendo come invece l’una disciplina sia fortemente legata all’altra.

Non solo Galileo e Newton, ma anche Einstein, Heisenberg – il padre della meccanica quantistica – erano scienziati che conoscevano a fondo la filosofia del loro tempo, e ne sono stati ispirati direttamente nell’intraprendere passi cruciali nella comprensione del mondo. Lo stesso Einstein sosteneva che a volte “gli scienziati appaiono come coloro che hanno visto migliaia di alberi senza mai vedere una foresta”: come a dire che se si punta tutto alla mera conoscenza dei particolari si perde la visione di insieme che da un significato universale alla conoscenza acquisita.

Ciò che oggi la filosofia può dare alla scienza non è solo un insostituibile aiuto nella comprensione ed interpretazione del linguaggio scientifico– ma offre agli scienziati cambi di prospettiva che si sono rivelati e si stanno rivelando fondamentali in campi come la medicina, la fisica teorica, la biologia e la meccanica quantistica.

Un esempio: l’approccio filosofico che richiama all’unicità dell’essere umano sta rivoluzionando il valore etico e pratico dell’analisi statistica in campo clinico spingendo i ricercatori a trovare soluzioni curative non più basate sull’efficacia a vasta scala ma sull’efficacia basata sulle specificità del singolo paziente.

La filosofia – definita quale forma di pensiero critico per giungere al sapere migliore possibile all’uomo –  continua ad essere strumento fondamentale per ri-portare l’UOMO al centro dello scopo dell’indagine scientifica e della conoscenza che ne scaturisce.

 

Per approfondire l’argomento puoi ascoltare un’intervista a scienziati e filosofi su raiplayradio.it

Copertina a cura di Maddalena Sarotto

Iscriviti alla Newsletter

* Richiesto

Voglio conoscere le novità di UPE tramite:

 

Cliccando su “Iscriviti” accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo l’informativa sulla privacy e accetti di ricevere la newsletter mensile della nostra Università. Indicando la regione e il tuo nome, riceverai le notizie personalizzate, relative alla regione selezionata.
Puoi disiscriverti in ogni momento cliccando sul link in fondo alle nostre email.

 

Utilizziamo Mailchimp come nostra piattaforma marketing. Cliccando “Iscriviti”, acconsenti che le tue informazioni siano trasferite a Mailchimp per essere elaborate. Leggi qui a proposito del trattamento privacy di Mailchimp.

Può interessarti anche...

cronomappe cervello tempo
LE CRONOMAPPE: come il nostro cervello percepisce il tempo.
sogni bianchi
Pillole di coscienza: I sogni bianchi o sogni senza memoria
Il tatto si struttura già prima della nascita?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.