Le dimensioni contano

Il Bivio. Tu che strada scieglierai?

Per semplificare un altro aspetto importante dello Spostamento, immaginiamo che la 4° dimensione sia composta da due parti – una 4° dimensione inferiore e una superiore (questo non è tecnicamente vero, ma si tratta di una distinzione utile).

Come ho già detto, la forma rimane anche quando la 3D scompare, nel senso che cambiamo stato vibrazionale, come ho più volte descritto nei precedenti articoli.

Noi sperimenteremo ancora case, automobili, alberi, cibo, ma la paura, i giudizi, la colpa e il senso di colpa, i diritti e i torti, i giudizi, il vittimismo tenderanno a scomparire. Tutta questa energia emotiva densa, che è l’unica cosa che ci impedisce di giocare nelle dimensioni superiori in questo momento, sarà semplicemente cancellata dal nostro spazio.

Tuttavia, a seconda della vibrazione dei pensieri che state pensando, mentre la 3D scompare, vi troverete sia nella 4° dimensione inferiore che superiore, che ribadisco non è una divisione di merito (meglio/peggio, buona/cattiva), ma di “densità”.

La 4° dimensione inferiore contiene tutti i pensieri pensati da chiunque nella 3° dimensione.

Vedete, i pensieri non scompaiono dopo che li pensiamo, vivono nella 4° dimensione inferiore, con un peso specifico, una consistenza, una densità ed una carica emotiva. E si legano con tutti gli altri pensieri di carattere simile.

Alcuni pensieri, come l’abbandono, il razzismo, la schiavitù, la guerra, l’odio, la gelosia, l’invidia ecc. appaiono pesanti, densi e scuri. Al contrario, i pensieri, come l’amicizia, la spontaneità dei bambini, lo sbocciare dei fiori in primavera, la condivisione, il perdono, l’accettazione ecc, sono luminosi e hanno una semplice e ariosa vibrazione, sono pensieri leggeri che raramente indugiano in una coscienza 3D.

Al fine di allinearci e sentire la vibrazione, per esempio della bellezza, dobbiamo uscire dalla coscienza 3D verso uno spazio dimensionale di 4ª superiore (ovviamente in tempo presente grazie allo spostamento volontario di pensiero).

Certo, noi conosciamo la bellezza, perché ora stiamo vivendo sia nella terza che nella quarta dimensione allo stesso tempo, ma quanto spesso puoi allineare te stesso con essa e soffermarti sulla sensazione di bellezza?

Spostarsi su pensieri come “luce” e “bellezza” portandoli al cuore, sede naturale di queste vibrazioni, è una abilità della 4D legata al tempo presente.

Queste vibrazioni non esistono, nel passato/futuro della 3° dimensione in cui è molto difficile fare anche solo una pausa nel tempo presente e sentire l’odore di un fiore.

Grande opportunità ci è stata donata con la “quarantena” da “pandemia”: il tempo sembrava essersi allungato, rallentato e se pronti, ne abbiamo percepito il reale valore e come utilizzarlo al meglio o semplicemente di come non lo abbiamo vissuto affatto fin ora.

Ma, d’altra parte, avete notato che i pensieri pesanti e scomodi quali “io non vado abbastanza bene” o “a loro non piaccio” o “io non avrò mai successo”  tendono a soffermarsi un po’ più a lungo nella coscienza 3D, proprio per la percezione lineare del tempo?

Questo perché i pensieri sono elettrici e le emozioni sono magnetiche. Un insieme di vibrazioni ariose, leggere come ‘bellezza’ o ‘grazia’ hanno una bassa e morbida carica elettrica che è ampia e fluida. Mentre pensieri più pesanti, più brutti sono altamente caricati e avvolti in emozioni altamente magnetiche. Questi pensieri non sono solo più difficili da pulire dei pensieri d’amore; essi si legano anche magneticamente a tutti gli altri pensieri come loro nella bassa 4° dimensione.

Così gran parte del campo magnetico in cui camminiamo, ciò che ci diciamo più o meno inconsciamente, del tipo: io non sono OK, tu non sei OK, ha ben poco a che fare con chi siamo veramente. È solo il magnetismo di un pensiero inconscio pesante che abbiamo registrato fisicamente all’interno dei neuroni che compongono il cervello e si è attaccato al magnetismo di simili pesanti, pensieri inconsci (gli inconsci sono tutti costantemente collegati… sempre).

Cominciate a capire perché è fondamentale prendere coscienza dei pensieri che pensate e delle emozioni che vivete? Le forme pensiero che generiamo le possiamo considerare come esseri viventi, generalmente deboli e di poca durata, ma unendosi alle altre simili le cose cambiano, si rinforzano e permangono, quindi cosa voglio generare? Positivo o negativo? Luce o ombra?

Fortunatamente lo spostamento volontario del pensiero può rendere questo sempre più semplice.

Mentre lasciamo andare le energie più pesanti di chi non siamo, la luce ci riconnette, ci fa crescere in una vibrazione dimensionale superiore dove i pensieri e le emozioni negativi non sono una tale distrazione nella nostra esperienza generale.

Cominciamo a vivere in allineamento con il cuore e sperimentare le vibrazioni e le conseguenze di concetti come ‘mi piace,’ ‘Sono felice,’ ‘Sono soddisfatto di me stesso.’

L’allineamento con il cuore diventa naturale perché è già il nostro allineamento naturale nella quarta, quinta e sesta dimensione o superiori.

Tuttavia, è necessario anche un po’ di lavoro consapevole su questo allineamento, il tutto va sostenuto con azioni, disciplina, e ubbidienza alle leggi della natura (Dio è misericordioso, le sue leggi no).

Eventuali limitazioni, giudizi, rifiuti, colpa, senso di colpa, o risentimenti che ognuno di noi ancora prova, in un modo o nell’altro, diventano come i pesi su una mongolfiera. Limitano la nostra possibilità di salire entro la quarta gamma dimensionale di vibrazioni.

Ciascuno di noi è al cento per cento responsabile del processo. Più togliamo il peso dei modelli di parole, pensieri ed emozioni di basse vibrazioni, più in alto saliamo nell’esperienza espansiva della 4°dimensione superiore. Qui è come se guardassimo oltre ai confini e ai limiti, che erano sempre e solo l’abitudine di osservazione nella 3D. Si tratta di una visione più ampia, una visione più calma e più tranquilla. Nella 4D superiore potete ancora scegliere la paura o la preoccupazione e cadere nella 4D inferiore… o ancora più giù e senza più alibi.

Cosa scegliete da ora in avanti?

Comitato Scientifico UPE

Iscriviti alla Newsletter

* Richiesto

Voglio conoscere le novità di UPE tramite:

 

Cliccando su “Iscriviti” accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo l’informativa sulla privacy e accetti di ricevere la newsletter mensile della nostra Università. Indicando la regione e il tuo nome, riceverai le notizie personalizzate, relative alla regione selezionata.
Puoi disiscriverti in ogni momento cliccando sul link in fondo alle nostre email.

 

Utilizziamo Mailchimp come nostra piattaforma marketing. Cliccando “Iscriviti”, acconsenti che le tue informazioni siano trasferite a Mailchimp per essere elaborate. Leggi qui a proposito del trattamento privacy di Mailchimp.

Può interessarti anche...

Le dimensioni contano – Il Bivio
Le dimensioni contano – Lo spostamento volontario di pensiero – Parte 2
Le dimensioni contano – Lo spostamento volontario di pensiero – Parte 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.