Le 5 ferite - La ferita da umiliazione ferita da umiliazione

Le 5 Ferite

La ferita da Umiliazione

Eccomi a descrivervi la ferita da umiliazione, che tra tutte e quattro Lise Bourbeau, l’autrice del libro citato nel primo articolo“Le 5 ferite e come guarirle”, dice di essere la meno comune.

Questa ferita si risveglia tra il primo ed il terzo anno di età, nel bambino che ha vissuto una situazione di vergogna davanti ad un genitore , colui il quale si occupava dello sviluppo fisico e sessuale del bambino. La maschera che indosserà sarà quella del masochista e la sua massima paura la libertà. La cosa più importante per queste persone è il rapporto con Dio, solitamente sono molto spirituali e vogliono essere degne di Dio. Per questo la persona reprime le pulsioni associate ai sensi, perché ha paura di eccedere e di provare vergogna, anche se probabilmente nell’adolescenza ha vissuto spesso storie basate sul sesso. Ha paura di essere punito se si gode troppo la vita, e fa di tutto per non essere libero, perché per lui essere libero vuol dire essere senza limiti e provare troppo piacere. Per questo reprime la sua libertà dando precedenza ai bisogni altrui rispetto ai suoi.

 

Ho cercato in questi quattro articoli di fare un breve “excursus” sulle ferite e le relative maschere… Ma il discorso è molto più ampio. A chi può interessare consiglio i due libri dell’autrice Lise Bourbeau.

Ciò che è di fondamentale importanza sapere è che, essendo umani, Esseri Umani, è assolutamente normale avere delle ferite e che queste si possono guarire traendone  così molti benefici. L’anima continua a reincarnarsi finché non si libera di tutto ciò che è “superfluo”, o irrisolto. Stiamo troppo poco con noi stessi. Iniziamo a verificare come ci sentiamo realmente, impariamo a prendere confidenza con noi, con il nostro ego, accettiamolo e lavoriamoci su. Proviamo ad adottare atteggiamenti, comportamenti diversi. Così facendo torneremo ad essere i Veri Noi, quelli del principio.

“Tutto ciò che “registri” nel corso di diverse vite, sia sul piano emotivo che su quello mentale, è scritto nella tua anima immortale.”

“L’apertura nei confronti di nuove esperienze e di nuovi consigli ti aiuta a riprendere contatto con il tuo intuito.”

(Lise Bourbeau)

Un immenso grazie.

Martina Caldi

Photo by T L on Unsplash

Iscriviti alla Newsletter

* Richiesto

Voglio conoscere le novità di UPE tramite:

 

Cliccando su “Iscriviti” accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo l’informativa sulla privacy e accetti di ricevere la newsletter mensile della nostra Università. Indicando la regione e il tuo nome, riceverai le notizie personalizzate, relative alla regione selezionata.
Puoi disiscriverti in ogni momento cliccando sul link in fondo alle nostre email.

 

Utilizziamo Mailchimp come nostra piattaforma marketing. Cliccando “Iscriviti”, acconsenti che le tue informazioni siano trasferite a Mailchimp per essere elaborate. Leggi qui a proposito del trattamento privacy di Mailchimp.

Può interessarti anche...

I grandi circuiti del mondo
I grandi circuiti del mondo
Diffondi il buonumore! buonumore
Diffondi il buonumore!
L’erba del vicino è sempre più verde? erba del vicino
L’erba del vicino è sempre più verde?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.