Un contributo di Paola Lai, Vicepresidente UPE regione Toscana, iscritta ai corsi UPE.


 

 

Al mattino al risveglio i colori dell’alba carezzano il viso, apro gli occhi e pronuncio la “parola magica” che è potente… ed è solo mia.

Mi alzo e mimando i movimenti dei gatti, cerco di rendere elastico il mio corpo affinché sia pronto ad affrontare il nuovo giorno.

Una giornata tutta da ridisegnare, dove so di essere il solo artista che, utilizzando il pennello delle emozioni, spargerà i colori su tutto… questo è davvero magnifico e soprattutto lo è se ne sei consapevole.

La Vita ci riserva meraviglie ed è bello notarlo quando ciò accade.

Mi riscopro ad osservare tutto ciò che è attorno a me…

Siamo come le timide piantine di Primavera che hanno bisogno di esser innaffiate ogni giorno, e l’acqua può esser piena di pensieri belli e parole come Amore e Gratitudine.

Dalla finestra in lontananza vedo una collina che trasforma i suoi colori seguendo le stagioni…oggi è di un verde splendido e vedo due cerbiatti …

La Vita ha più fantasia della nostra immaginazione… ed io sono veramente grata di tutto ciò che mi accade.

Quando provo gioia la prima cosa che mi viene in mente è di condividerla con gli amici, anche per ribadire che ci sono infinite opportunità da cogliere.

Nell’aria un profumo mi arriva ed è come una scintilla. Per me gli odori, i profumi, sono un potentissimo detonatore di ricordi, un pò come lo è la musica… la mia “macchina del tempo” per viaggiare in altre dimensioni… giorni fa ero immersa in un momento di gratitudine ed ho perso la cognizione del tempo. Sensazione bellissima.

Tutto può essere così … semplicemente più chiaro, e questo lo devo anche al percorso di crescita che ho intrapreso, che mi permette una comprensione dei miei stati d’animo, delle mie emozioni che toccano angoli nascosti dell’anima e del cuore.

Sapere di essere connessi l’uno all’altro, a qualsiasi forma di Vita… all’Universo è emozionante.

 


Foto di Paola Lai – Alba a Chiusi

Può interessarti anche...

l'amore è cieco perché accecata dai suoi bisogni e dalle sue illusioni, la principessa che credeva nelle favole, non vede che l'amato non è chi lei crede che sia. In UPE Università Popolare Evoluzione umana, ti aiutiamo a recuperare la vista attraverso la vera comunicazione con te stesso, con la CUI Comunicazione Umana Interattiva
La principessa che credeva nelle favole
Cambiare prospettiva? Questione di binari.
Un sentiero sotto il sole – Pensieri sul Corso Operatori C.U.I

Paola Lai

Vice Presidente UPE Toscana - Iscritta ai corsi UPE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.