La rubrica Musicale di UPE Università Popolare Evoluzione Umana

Turn it Up!

di Maddalena Sarotto

TURN IT UP! – Anthony Hamilton ft. Elayna Boynton : Freedom

“Libertà”, la stai cercando?

 

Benvenuti alla seconda puntata di Turn It Up! la rubrica musicale di Upe, in cui faremo un piccolo viaggio alla scoperta della musica black.

Abbiamo iniziato con il jazz, oggi invece ci facciamo accarezzare dal blues, o per meglio dire, da una sua contemporanea reinterpretazione. Il brano che ho scelto è “Freedom” (Libertà), della super star del soul e del rhytm & blues Anthony Hamilton, accompagnato dalla voce suadente di Elayna Boynton. Trovate il testo tradotto nella colonna a fianco, oppure in fondo se ci leggete da smartphone.

Questo brano è stato composto appositamente per la colonna sonora di uno dei film più noti degli ultimi anni, Django Unchained di Quentin Tarantino (2012). Il film – una rivisitazione del capolavoro italiano Django di Sergio Corbucci e con Franco Nero (1966) – ha un cast, ovviamente, spettacolare: Jamie Foxx, Leonardo Di Caprio, Cristoph Waltz, Samuel L. Jackson e Kerry Washington. Con quattro nomination agli Oscar nel 2013, si porta a casa ben due statuette. Chi l’ha visto sa di cosa parlo. Chi non l’ha visto…lo guardi! È una meraviglia di fiori e di sangue.

Non voglio fare spoiler, vi basti sapere che questo film parla di liberà dalla schiavitù e non per niente il titolo significa “Django scatenato”. Scatenato…può avere un duplice senso. Scatenato, in quanto liberato dalle sue catene…ma anche scatenato, in quanto nel pieno della sua energia e della sua voglia di prendere il suo posto e il suo spazio nel mondo.

Ora, appare chiaro perché abbia scelto questo brano. Nel film si parla di catene, quelle vere, alle caviglie degli schiavi nei campi di cotone (che nella canzone si manifestano…sentite la batteria che tiene il ritmo e che suonano come le catene a ogni passo?). Si parla di un uomo che conquista la sua libertà, ma mi chiedo: saranno quelle in ferro le uniche catene da cui ci vogliamo liberare? Oppure ogni giorno dentro di noi sussiste un lamento, come i primi “blues”, quei cori notturni nelle catapecchie dei campi di cotone (anche questi, li sentite, nella canzone), il nostro personale e intimo dolore, per il peso che sentiamo sulle spalle, per tutto ciò che abbiamo timore di affrontare, per tutta la verità che non pensiamo di poter sostenere? E come non comprendere, questa difficoltà…ognuno di noi la conosce. E perseguire la libertà è impegnativo e difficile. Ma come dice la canzone “fare le cose facili non mi porterà lontano”, ma soprattutto “trovare la mia libertà, potrebbe costarmi tutto ciò che ho”. Non è un concetto nuovo…spesso ai corsi Upe ridonda la frase “se volete trovare voi stessi, dovete prima farvi fuori”. Spazzare via tutto ciò che di noi ci tiene in catene. Mi viene in mente anche un brano di uno dei miei artisti preferiti, Anderson Paak, che dice: “devi dare la tua vita, per la tua vita”. È un passo clamoroso e importante. Nel mio percorso sono riuscita ad afferrarne qualche frammento…e mai mi sono sentita così piena, forte e parte del mondo.

Auguro a me e a voi di rinnovare ogni giorno il coraggio di cercare la libertà. “Qualcosa mi dice che cose belle arriveranno, cose a cui non potrò credere”.

Buon ascolto.

Scorri in basso per il testo tradotto

Può interessarti anche...

La rubrica Musicale di UPE Università Popolare Evoluzione Umana
TURN IT UP! – Martin Luther King: I have a dream
La rubrica Musicale di UPE Università Popolare Evoluzione Umana
TURN IT UP! – Anderson .Paak: Celebrate
La rubrica Musicale di UPE Università Popolare Evoluzione Umana
TURN IT UP! – Ronnie Foster // A Tribe Called Quest

Maddalena Sarotto

Architetto e Rettore dell'Università Popolare per l'Evoluzione Umana

One comment

  1. Stefano

    Grazie bella musica bel film

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.